Il Volo è in ritardo o viene cancellato? Vi aiuta AirHelp.

aeroporti-italia

 

di Ivan Fiori

Le vacanze in auto, da trasferimento di massa modello anni ’60, sono un ricordo. Negli ultimi dieci anni, compagnie low cost e di bandiera hanno aumentato la propria offerta in maniera esponenziale, così come le possibili destinazioni (che un tempo richiedevano pianificazioni non indifferenti). AirHelp Logo
I costi per il viaggiatore si sono notevolmente abbassati:  i servizi online ci aiutano quotidianamente nelle prenotazioni e nell’organizzazione di tutti i nostri viaggi.

Le compagnie aeree non sono immuni da disfunzioni, e come ogni altra azienda sono soggetti loro malgrado a disservizi.
Si calcola che ogni anno circa 8,1 milioni di passeggeri abbiano diritto ad un risarcimento dovuto a ritardo del loro volo o dalla loro cancellazione per un controvalore economico di circa 2.5 miliardi di euro e ciò nonostante,  solo il 2% dei passeggeri si è attivato per la richiesta di risarcimento.

AirHelp è una startup che si fa carico delle segnalazione dei viaggiori che si trovano in condizione di avere un volo in ritardo o cancellato,  aiutandoli a riavere indietro i propri soldi attivando un iter legale.
La segnalazione e l’apertura della pratica è totalmente gratuita e in caso di vittoria, AirHelp  si tratterrà il 25% dell’ammontare risarcito.

Requisiti per aprire una segnalazione sono:
ritardo del volo di almeno 3 ore;
oppure cancellazione del volo;
– partenza da un aeroporto UE;
oppure arrivo in un aeroporto UE con una compagnia aerea che ha sede in UE.

Quali diritti?
Se la tratta è fino a 1.500 km si ha diritto a 250,00 euro;
– Se la tratta è fra i 1.500 km e i 3.500 Km si ha diritto a 400 euro;
– Se la tratta è maggiore di 3.500 Km si ha diritto a 600,00 euro.

Ne potrebbe valere la pena, perché non provare?

Apri un reclamo con AirHelp

 

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *